L’emergenza Covid-19 e la necessaria quarantena stanno costringendo tutti a restare a casa, mettendo a dura prova la resistenza e la pazienza dei grandi. Figurarsi dei bambini! Con le scuole chiuse ormai da settimane – e chissà quando riapriranno – i più piccoli hanno la necessità di trascorrere il loro tempo restando impegnati, giocando e tenendosi in movimento.

Ma quali sono le attività e i giochi che i bambini possono fare in casa per trascorrere la quarantena? E’ l’Istituto Superiore di Sanità a venirci incontro, proponendo una serie di attività ludiche per fasce d’età.

Coronavirus: giochi e attività per bambini da 0 a 36 mesi

Per quanto è possibile, anche se chiusi in casa, i bambini hanno la necessità di muoversi liberamente, di giocare e di fare sempre nuove esperienze. Vediamo quali sono i suggerimenti dati dall’Istituto Superiore di Sanità.

Giochi e attività in casa per per bambini da 0 a 6 mesi

E’ auspicabile limitare i momenti di inattività (ad esempio sul seggiolone/seggiolino) a non più di un’ora al giorno, ad eccezione di quando il bambino dorme. Le attività consigliate sono:

  • Realizzare ceste e pannelli sensoriali per la manipolazione (utilizzando oggetti di diversa grandezza e fattezza);
  • Ballare dolcemente con il proprio bambino in braccio facendo attenzione a sorreggergli la testa con le mani;
  • Favorire il contatto pelle a pelle.

In questo caso potrebbero essere utili giochi come il tappeto animali Clementoni o il tappeto sensoriale Hug Me Play Mat.

Giochi e attività in casa per per bambini da 6 a 12 mesi

Prima che il bambino inizi a gattonare è importante incoraggiarlo a essere attivo raggiungendo, rotolando, tirando, spingendo e imparando a muovere la testa, le braccia, le gambe e il corpo. Le attività consigliate sono:

  • Favorire il gioco libero su un tappetino morbido per stimolare la motricità e il contatto corporeo con altri oggetti e individui;
  • Posizionare il bambino sulla pancia per un breve periodo ogni giorno per consentirgli di allungare e sviluppare i muscoli;
  • Posizionare il bambino sul tappetino morbido ponendo un giocattolo appena fuori dalla sua portata, in modo che il bambino possa cercare di raggiungerlo.

In queste circostanze potrebbero tornare utili sempre i tappetini oppure giochi come il Tunnel con palline Colibri.

Giochi e attività in casa per per bambini da 12 a 24 mesi

Durante questo intervallo di tempo, le capacità cognitive e motorie del bambino, nonché l’emergere dell’autonomia individuale aumentano di giorno in giorno. In questa fase si sviluppano anche competenze relative all’attenzione e alla concentrazione; il bambino può trascorrere molto tempo su un’attività che lo interessa, ma può trovare ancora difficile concentrarsi su altre ed è ancora facilmente distratto da quanto lo circonda. Le attività consigliate sono:

  • Incoraggiare il bambino a mimare le movenze del mondo animale: strisciare come un serpente, saltare come una rana, galoppare come un cavallo o camminare come un orso a quattro zampe;
  • Realizzare dei percorsi domestici di “psicomotricità”. Il bambino si muove a piedi nudi in casa e può essere invitato ad attraversare/superare alcuni ostacoli fisici, come ad esempio cubi di legno, scatole, tappeti morbidi, cilindri, ecc.

Potrebbero aiutare prodotti come il Conta canestro baby di Clementoni o la Clementoni Nicolò Go Go.

Giochi e attività in casa per per bambini da 24 a 36 mesi

La capacità di attenzione del bambino migliora nel tempo, divenendo sempre più efficiente e flessibile. In questa fase lo sviluppo motorio del bambino riguarda la motricità di mani, polso e dita e la coordinazione oculo-manuale, in particolare la presa. Le attività consigliate sono:

  • Far camminare il bambino (un piede dietro l’altro) su un filo di scotch colorato o di carta messo sul pavimento, per aumentare la difficoltà si possono fare delle richieste come grattarsi la testa, o camminare ad occhi chiusi;
  • Allestire un bowling casalingo con bottiglie del latte e palline da tennis;
  • Incollare sul pavimento delle strisce di nastro adesivo, a distanza di circa 1-2 passi adulti e su ogni striscia porre l’immagine di un animale che salta (la rana, il canguro, la scimmia, il coniglio, ecc.), il bambino dovrà imitare il tipo di salto per raggiungere la striscia successiva.

Coronavirus: giochi e attività per bambini Bambini dai 3 agli 11 anni

Lo sviluppo psicomotorio e l’acquisizione delle capacità sono straordinari in questa fase.

Giochi e attività in casa per per bambini dai 3 ai 4 anni

A questa età il bambino impara a vestirsi da solo, a parlare in maniera sempre più complessa e imita gli adulti e i compagni di gioco. Le attività consigliate:

  • Saltare la corda: con un tappeto morbido e una corda creare un ostacolo da saltare;
  • Gioco dell’alligatore: spargere alcune “isole” o “barche” sul pavimento (usando cuscini, animali di peluche, libri, ecc.) e far saltare i bambini da un oggetto all’altro, lo scopo è di non cadere “nell’acqua” rischiando di essere mangiati dall’alligatore affamato, impersonato dal genitore;
  • Gioco dello specchio: porsi di fronte al bambino, a circa un piede di distanza, e invitarlo a copiare tutti i movimenti: allungare le braccia verso il cielo, in avanti e di lato, correre sul posto, imitare una scimmia, una rana o qualsiasi animale e poi cambiare ruolo, con l’adulto a copiare i movimenti del bambino;
  • Organizzare una caccia al tesoro domestica che cerchi di coprire tutti gli ambienti della casa.

Anche in questo caso potrete dare un’occhiata nella nostra categoria giochi dove potrete trovare un vasto assortimento di prodotti divertenti e utili.

Giochi e attività in casa per per bambini dai 5 ai 7 anni

Migliorano le competenze motorie, anche se lo sviluppo corporeo non è del tutto integrato. Migliorano anche la coordinazione e l’equilibrio. I bambini sono alla ricerca di nuove esperienze motorie e sono molto motivati al movimento e al gioco. Le attività consigliate:

  • Trova la forma – creare con dello scotch delle forme (quadrati, cerchi, etc.), lettere o numeri sul pavimento e chiedere al bambino di porsi sulla forma preferita: dare istruzioni fantasiose per raggiungere le altre forme (ad esempio: “strisciare come un serpente verso la lettera B”, “saltare come un canguro sul cerchio”, “Correre verso il numero 3”, ecc.);
  • Lettere musicali – una variante del gioco precedente, consiste nel mettere una musica ritmata per ballare. Fermare la musica e dire una delle lettere, forme o numeri: il bambino deve trovare la lettera, forma o numero indicata e sedersi su di essa;
  • Il ballo del cuscino – posizionare un cuscino per terra, mettere una musica ritmata e iniziare a ballare, uno dei giocatori dice “cuscino”: chi riesce a sedersi sul cuscino per primo, vince;
  • Vola palloncino – gonfiare un palloncino colorato, i giocatori dovranno colpire il palloncino lanciandolo in aria come se stessero giocando a tennis, ma senza farlo cadere al suolo: si può contare ad alta voce quante volte viene colpito il palloncino e tentare di superare il record;
  • Raggiungi il palloncino – appendere un palloncino con una corda alla porta, più in alto rispetto alla lunghezza del braccio del bambino, quindi sfidarlo a toccare il palloncino con la mano e contare quanti salti si riescono a fare toccando il palloncino;
  • Percorso a ostacoli – creare un percorso ad ostacoli divertente che includa diversi movimenti (saltare, strisciare, camminare su una linea con un piede, andare a zig zag, ecc). Per creare il percorso possono essere utilizzati ad esempio hula-hoop per saltare, nastro adesivo per formare linee di varie forme su cui camminare in diversi modi, cuscini su cui saltare, filo teso tra due oggetti (ad esempio sedie) per strisciare, coperte o tappetini su cui rotolare, bicchieri o bottiglie di plastica come ostacoli per creare un percorso a zig zag;
  • Basket – si può creare un canestro casalingo e giocare con una palla morbida: per rendere più avvincente il gioco stabilire un tempo, ad esempio 2 minuti, in cui fare più canestri possibili;
  • Carriola – prendere le caviglie del bambino, sollevarne le gambe in modo che possa camminare sulle mani;
  • Campana – questo classico gioco può facilmente essere adattato agli ambienti chiusi utilizzando lo scotch per disegnare la campana sul pavimento. Al posto dei sassi possono essere utilizzati bottoni o calze arrotolate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *