Il cibo per i bambini piccoli è un’esperienza che va costruita passo dopo passo, in quanto si trovano inizialmente ad assaporare gusti nuovi e ad affrontare esperienze mai vissute prima.

Prima di vedere come insegnare ai bambini a mangiare da soli è importante sapere che l’essere autonomi nel cibarsi fa accrescere in loro l’autostima, la capacità di indipendenza e quella di relazionarsi con gli altri a tavola.

Insomma, mangiare da soli rappresenta uno step fondamentale nella loro crescita e che segna un momento di ingresso nelle abitudini della famiglia e successivamente della società.

Come insegnare ai bambini a mangiare da soli: tutti gli step

Innanzitutto va detto che non esiste un’età in cui il bambino deve essere pronto a mangiare da solo. Come per il camminare anche per questa fase della sua vita, sarà lui stesso a lanciare segnali più o meno chiari: se notate che il bimbo ha una buona presa con le mani e che desidera fare tentativi, allora potete mettere nel piatto piccole quantità di cibo e vedere se è tentato dal prenderlo e mangiarlo.
Se vi state chiedendo come insegnare ai bambini a mangiare da soli, ecco una sintesi per punti con i piccoli passi che un bambino dovrebbe fare, considerando sempre che ciascuno ha i propri tempi:

  • Svezzamento. Il bimbo comincia ad assaporare i cibi e a definire i propri gusti. In questa fase è importante offrirgli un cucchiaino morbido, che potrà anche per gioco agitare senza farsi male
  • Tra i 6 e i 10 mesi. Comincia a tenere il biberon con le mani portandolo alla bocca per prendere il latte. Afferra il cibo con le mani, spalmandoselo in faccia
  • Tra 10 e 15 mesi. Impara a mantenere il cucchiaio, senza saperlo portare in maniera coordinata alla bocca
  • 24 mesi. Dovrebbe mangiare in maniera autonoma parte del cibo, mantenendo con una mano il bicchiere e sporcandosi poco
  • 36 mesi. Dovrebbe poter utilizzare bene e in completa autonomia forchetta e cucchiaio. A seconda dei casi, potrebbe essere anche arrivato il momento di introdurre un coltello di plastica dura con punta arrotondata

Come insegnare ai bambini a mangiare da soli: alcuni consigli

Ecco alcuni consigli pratici su come insegnare ai bambini a mangiare da soli:

  • Preparate un cibo che possano prendere con le mani, naturalmente di piccole dimensioni
  • Cominciate ad abituarli a mangiare da soli cucinando il loro piatto preferito; saranno più stimolati ad impegnarsi
  • Mangiate accanto a loro, in quanto per loro il miglior modo di imparare è guardare gli adulti
  • Mettete il bimbo nel seggiolone vicino la tavola e coinvolgete tutti i componenti della famiglia, perché è importante far vedere loro che anche gli altri fanno lo stesso
  • Non riempire il cucchiaio di pappa, perché per il bambino è più semplice mangiare da solo se il cucchiaio non è colmo.

Come insegnare ai bambini a mangiare da soli: qual è il consiglio principale?

La dote principale che i genitori devono avere per sapere come insegnare ai bambini a mangiare da soli è la pazienza. Infatti, non aspettatevi che il piccolo subito imparerà; anzi, potrà essere pigro, svogliato, capriccioso e gettare il cibo ovunque. In questo caso potrete prevenire con bavettine e stracci, ma non sarà mai abbastanza.

Per cui, armatevi di “santa pazienza” e ricordate di essere dei buoni esempi per lui anche a tavola, perché la prima cosa che tenterà di fare è imitarvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *