Quanto è importante il rapporto tra i bambini e la natura?

Quanto è importante il rapporto tra i bambini e la natura? Ci sono diversi studi che pongono l’accento sulla necessità di instaurare un legame tra il bambino e la natura per le infinite potenzialità educative e formative.

L’importanza formativa di un rapporto tra l’infanzia e la natura è un qualcosa che oggi sempre più spesso tende ad essere sottovalutato, anche per l’impossibilità di tanti genitori di poter accedere in modo frequente ad ambienti naturali dove poter far trascorrere un po’ di tempo ai propri figli. Basti pensare ai genitori costretti a vivere nelle grandi città e ai ritmi frenetici delle stesse.

Ad esempio una ricerca del 2013 condotta dalla rivista “In a Bottle” su un campione di 1400 mamme italiane, ha fatto emergere che circa un bambino su 2 non ha alcuna nozione base sulla natura e non ha idea dell’origine naturale degli alimenti.

Perché è importante il rapporto tra i bambini e la natura?

Tra palazzi, rumori, tecnologia e ritmi frenetici, la vita urbana può causare ai nostri figli la conduzione di stili di vita malsani, la perdita di un’alimentazione salutare e l’abbandono del gioco attivo e costruttivo nel periodo di crescita.

Basti pensare che, secondo uno studio condotto dalla Dott.ssa Tanja Sobko dell’Università di Hong Kong insieme al Prof. Gavin Brown dell’Università di Auckand, già in età pre-scolare molti bambini riportano segni di malessere psicologico, riferendo di sentirsi spesso stressati e depressi (ad Hong Kong, per esempio, tra il 16 e il 22 per cento di bambini prima dei 6 anni riporta problemi di salute mentale).

L’obiettivo dello studio era i indagare il rapporto dei bambini con la natura e le conseguenze che esso ha a livello emotivo e comportamentale. I risultati hanno mostrato che i bambini con un rapporto più stretto con la natura hanno un minore disagio psicologico, minore iperattività e difficoltà emotive e comportamentali meno frequenti, oltre a presentare un comportamento pro-sociale più spiccato.

Come aiutare i propri figli a crescere in rapporto con la natura?

Avvicinare i bambini alla natura significa dare loro uno strumento in più per vivere in un mondo migliore. Il contatto con la natura e le esperienze fuori dalle mura degli edifici hanno benefici a tutti i livelli: sono istruttivi, migliorano la salute fisica e l’emotività, le abilità sociali e quelle personali, aiutano a sviluppare interessi sani e partecipativi.

E’ necessario che i bambini non imparino in modo didascalico le nozioni sulla natura, ma che ci si immergano direttamente dalla natura grazie alla propria esperienza, in modo da sentirsi parte di un ambiente vivido, vivo, dinamico e pulsante.

Ma come avvicinare i bambini alla natura? A volte basta anche solo armarsi del passeggino (qui tutta la gamma dei nostri passeggini leggeri) o, meglio ancora, di un marsupio (ecco le nostre offerte sui marsupi) e fare una bella passeggiata alla ricerca di erbe, farfalle, insetti o alberi.

Qualche fine settimana sarebbe utile prenotare in agriturismo dove ci sia la possibilità di far scoprire il mondo degli animali delle fattorie, magari, anche con una breve cavalcata su un pony.

Insomma a volte basta davvero poco, basta solo staccare la spina dai ritmi frenetici delle città e immergersi con i propri figli nella natura. E allora scegliete tra i nostri lettini da campeggio quale più si addice al vostro piccolo, comprate una tenda e andate a trascorrere un po’ di tempo immersi nella natura. Sarà un toccasana per il vostro piccolo ma anche per voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *